Il cavallo condotto in sella su strada è un veicolo a tutti gli effetti

Il cavallo, sellato e condotto su strada, è da considerarsi un veicolo a tutti gli effetti con conseguente piena applicazione del Codice della Strada. Ne consegue che l’automobilista deve rispettare tutte le particolari cautele previste dall’art.141 comma 4 del Codice medesimo: ridurre la velocità o fermarsi quando il sorpasso dell’animale sia malagevole o lo stesso dia segni di spavento.

A stabilirlo è stato il Tribunale di Napoli che con sentenza N. 8009, sez.11° del 12 febbraio 2017 ha condannato un automobilista a risarcire il cavaliere nonstante fosse stato il cavallo a scartare verso l’auto.

Il Tribunale di Napoli ha ritenuto certo che, nella fattispecie, il cavaliere stesse circolando tenendosi sul lato destro della carreggiata come impone il Codice della Strada.

E’ ovvio che serve buon senso e prudenza da parte di tutti, cavalieri e automobilisti. Il cavaliere dovrebbe conoscere il proprio cavallo e, se può, evitare gli attraversamenti stradali e le strade. Qualora fosse inevitabile deve essere sicuro di poter controllare le reazioni del proprio animale e cercare di agevolare sempre la circolazione dei mezzi. Gli automobilisti, da parte loro, in prensenza di animali dovrebbero sempre rallentare, non avvicinarsi troppo, evitare di suonare il clacson, di far sventolare qualsiasi oggetto dal finestrino a mo di saluto e aspettare le indicazioni del cavaliere.

This entry was posted in Uncategorized. Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s